Caputo all'Europeo? Mattarella: “Fiducioso per il futuro della Nazionale”, La competizione venne interrotta a causa dell'annessione dell', Quarantuno convocati per le gare con Estonia, Polonia e Bosnia: prima chiamata per Calabria e Pessina, Mancini convoca anche Bastoni, Ferrari e Zaccagni. Dopo tre amichevoli giocate con divise fornite da Ennerre, nel 1985 ha inizio il lungo sodalizio con Diadora che si concluderà nel 1994, quando arrivò Nike. Quella di Parigi terminò 3-1 per i francesi, ma soprattutto quella di ritorno a Milano, finita 0-0, è stata preceduta da dichiarazioni infuocate del CT francese Raymond Domenech rese a Le Parisien, che sostenne di essere preoccupato di un arbitraggio a favore degli Azzurri. [22] Al 2014 la seconda maglia della nazionale è di colore bianco.[23]. Voce principale: Nazionale di calcio dell'Italia. [70], Nella fase finale del campionato d'Europa 1980 svoltosi in Italia, gli azzurri vinsero 1-0 e gli inglesi furono eliminati. Con lui in panchina l'Italia ha ottenuto il secondo posto a Euro 2012 e il terzo nella Confederations Cup del 2013 in Brasile, 14 - ENZO BEARZOT - Ct dal 1975 al 1986: 88 partite, 40 vittorie, 26 pareggi e 22 sconfitte. Percentuale di successi pari al 62%. Percentuale di successi pari al 57% come Roberto Donadoni. I numeri sorridono alla Nazionale di Roberto Mancini, che a suon di vittorie ha riacceso l’entusiasmo nei tifosi continuando a inanellare record su record. Il secondo, passato alla storia come la battaglia di Highbury, si tenne nel 1934 a Londra; l'Italia qualche mese prima si era laureata campione del mondo e la partita fu presentata come decisiva per stabilire a chi spettasse la supremazia mondiale. A Prandelli seguì l'interregno di Antonio Conte, il quale rivitalizzò temporaneamente una nazionale in fase calante, lasciandola al termine del campionato d'Europa 2016 dopo un'eliminazione ai quarti di finale contro la Germania campione del mondo in carica, maturata solo ai rigori. Nei quarti di finale del campionato del mondo 1994 negli Stati Uniti, l'Italia (poi finalista dell'edizione) batté la Spagna 2-1 a Boston coi gol di Dino e Roberto Baggio, in una sfida segnata anche dal violento scontro tra Luis Enrique e Mauro Tassotti, che costò all'azzurro una squalifica-record di 8 giornate. Nel tempo, la formazione ha affrontato le squadre di altre nazioni e giocato partite contro altre formazioni B delle rispettive nazionali. Italia Under-21: Uniformi di gara Raccolta di aforismi, frasi e citazioni sulla Nazionale Italiana di Calcio, chiamata anche con l'appellativo di Azzurri per via del colore della maglia.La nazionale di calcio dell'Italia è tra le più titolate del mondo, avendo vinto quattro campionati mondiali (Italia 1934, Francia 1938, Spagna 1982 e Germania 2006) e un campionato europeo (Italia 1968). La partita, caratterizzata da un gioco assai violento da parte di entrambe[64], terminò col risultato di 1-1, con l'Italia in 10 uomini dopo l'uscita di Pizziolo; gli spagnoli protestarono per un evidente fallo di Schiavio sul portiere Zamora in occasione del pareggio azzurro a opera di Giovanni Ferrari. Sono molto sentite anche le partite contro l'Inghilterra, con la quale c'è forte competizione anche a livello di club. Show in amichevole degli Azzurri di Mancini, Mancini dopo Italia-Moldavia: "Mentalità giusta. Nel secondo dopoguerra vennero via via inserite categorizzazioni più precise soprattutto per inserire criteri oggettivi e uguali per tutti di selezione dei giocatori, sia per via della progressiva istituzione di tornei giovanili, sia per dare un quadro di riferimento chiaro al torneo olimpico di calcio: il regolamento olimpico prevede infatti che la partecipazione sia riservata solo ad atleti il cui status sia formalmente di dilettante. Si tratta di un primato europeo. Agli ultimi Mondiali di Calcio la Nazionale italiana non è riuscita a qualificarsi, lasciando delusi tutti i tifosi. Con la consueta competenza Mauro Grimaldi ci regala un'ampia analisi dei primi cent'anni di calcio in Italia, mettendo in stretta correlazione lo sporto al tessuto sociale e politico della nostra nazione. In nove incontri ufficiali tra Europei e Mondiali, il bilancio è quindi di quattro vittorie italiane (tutte in finali o semifinali) e cinque pareggi. Il 28enne attaccante torinese, 'emigrato' dalla Juventus al Toronto, ha ancora il sogno di vestire la maglia azzurra. Ma questo faceva sì che molte federazioni che ammettevano il professionismo fossero costrette a mandare i loro giocatori di seconda, se non terza fascia (secondo una formula empirica di compromesso via via variata nel tempo, i professionisti meno in vista e meno pagati e, successivamente, quelli che non avessero mai partecipato alle fasi finali di un campionato continentale o di quello mondiale), mentre federazioni i cui atleti avevano lo status di dilettante, come l'Unione Sovietica e in generale tutte quelle del blocco dell'Est Europeo, potevano mandare in pratica la propria nazionale maggiore. Presenze, reti e numerazione aggiornate al 18 novembre 2020. [48] All'episodio hanno fatto seguito ulteriori aspre polemiche sia in Francia che in Italia, con lettere ufficiali di scuse. News sulla Nazionale, la storia azzurra, tutti i giocatori, gli allenatori, l'andamento stagione per stagione, le squadre incontrate, gli arbitri e tutti gli incontri disputati dal 1910 ad oggi. Lo staff della nazionale si compone dal team manager, dal commissario tecnico, che allena, convoca e schiera in campo gli atleti ed è assistito da quattro vice-allenatori. [73][74] Uno dei casi più emblematici è l'amichevole del 21 agosto 2002 Italia-Slovenia (0-1), che doveva rappresentare anche una sorta di festa di commiato per Bruno Pizzul quale telecronista della nazionale. L’Italia vanta 4 vittorie ai campionati del mondo di calcio che le valgono il secondo posto nella classifica generale dei titoli mondiali per squadra, dopo il Brasile. Per il campionato d'Europa 2004 in Portogallo i numeri della divisa passarono da bianchi a color oro. [8] Un'analoga situazione si è ripetuta nel 2013, con un 2-2 in amichevole[53] e un 4-2 in Confederations a favore dei sudamericani.[54]. Ripercorriamo la storia dei trionfi della nazionale italiana ai mondiali. [71][72] Sebbene queste rivalità non siano generalmente sentite come quelle verso Francia o Germania, gli incontri con Slovenia e Croazia hanno finora rappresentato gli unici casi in cui i tifosi Azzurri, solitamente tranquilli, siano stati coinvolti in scontri di curva. Azzurri che sfruttano la loro superiorità tecnica, tratto distintivo delle ultime partite, e mostrano la propria supremazia in campo e nel girone. Ai Mondiali di Argentina 1978 le due nazionali si affrontarono nella prima partita del proprio girone e l'Italia, pur andando in svantaggio dopo soli 44", ribaltò il risultaro imponendosi per 2-1. Ripercorriamo la storia dei trionfi della nazionale italiana ai mondiali. Le due squadre si affrontarono altre due volte nell'Europeo successivo, quello di Polonia-Ucraina 2012: la prima partita, esordio della fase a gironi, terminò in pareggio (1-1), mentre la seconda, la ben più importante finale di Kiev, vide un successo in goleada delle Furie Rosse per 4-0. La prima maglia indossata dalla nazionale italiana nell'esordio assoluto con la Francia del 15 maggio 1910 era di colore bianco. reti ; In casa: 66: 28: 21: 17: 87: 57 +30 : Fuori casa: 27: 10: 5: 12: 27: 36-9 : Totali 93 38 26 29 114 93 +21 ; Con lui in panchina, l'Italia esce da Euro 2008 battuta ai quarti di finale dalla Spagna ai rigori, 6 - GIOVANNI TRAPATTONI - Ct dal 2000 al 2004: 44 partite, 25 vittorie, 12 pareggi, 7 sconfitte. Competizione Partite Vittorie Pareggi Sconfitte Gol fatti Gol subiti Dif. Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Percentuale di successi pari al 56%. Infine l'Italia ha ottenuto due Coppe Internazionali (torneo centro–europeo nato nel 1927, prima dell'istituzione della UEFA e da questa mai riconosciuto ufficialmente, poi superato nel 1960 dall'Europeo) nelle edizioni 1927-1930 e 1933-1935, risultando l'unica squadra ad aver vinto due volte tale competizione. [58] Prima di tornare a sfidarsi nell'ambito delle competizioni mondiali, le due nazionali hanno disputato due amichevoli tra il 2002 e il 2011: la prima, ospitata al Meazza di Milano, si è conclusa 1-1[59] mentre la seconda, giocata a Roma, ha visto prevalere l'Uruguay di misura. Fallimentare si rivelò, invece, la successiva gestione di Gian Piero Ventura, con l'Italia che per la seconda volta nella sua storia mancò la qualificazione al mondiale (dopo una striscia di quattordici partecipazioni consecutive alle fasi finali), causa l'eliminazione ai play-off di Russia 2018 per mano della Svezia. Dei quattro gol realizzati da giocatori del Sassuolo in Nazionale, due sono arrivati contro la Moldavia (Caputo e Berardi). Qualche minuto dopo il difensore dell'Inter riuscì a pareggiare con un colpo di testa e i tempi regolamentari finirono 1-1. Malgrado i Mondiali, canonici, fossero stati giocati un anno prima, nel capoluogo toscano si disputò una grande sfida fra nazioni. reti In casa: 66: 28: 21: 17: 87: 57 +30 Fuori casa: 27: 10: 5: 12: 27: 36-9 Totali 93 38 26 29 114 93 +21 Competizione Partite Vittorie Pareggi Sconfitte Gol fatti Gol subiti Dif. Percentuale di successi al 50%. Della nazionale dei colleghi di GQ abbiamo salvato solo 4 giocatori. Contribuisci a migliorarla secondo le convenzioni di Wikipedia. Leggi su Sky Sport l'articolo Italia, il calendario delle partite della Nazionale nel 2020: prima volta a Benevento Il 12 ottobre a Roma gli Azzurri hanno a disposizione il primo match point. La nazionale italiana non ha uno stadio nazionale fisso: gioca le sue partite a rotazione nei vari impianti italiani, scegliendoli di volta in volta a seconda dell'importanza della partita, dell'avversario che si incontra e dell'eventuale affluenza di pubblico. Inoltre la nazionale olimpica ha conseguito la medaglia di bronzo al torneo di calcio della XXVIII Olimpiade ad Atene nel 2004. La nazionale era quella guidata L'attuale allenatore dell'Italia ha centrato la qualificazione a Euro 2020 che si disputeranno la prossima estate per il rinvio a causa del Coronavirus. Italia 1934 Il primo successo è quello del 1934, proprio in territorio italiano. Nazionale B di Calcio La Nazionale B di calcio dell'Italia è la seconda squadra della nazionale di calcio italiana che occasionalmente funge da supporto e sviluppo per la prima squadra. Non era raro vedere usata, in quegli anni, una tenuta da gara completamente nera quale seconda uniforme di gioco (come avvenne nei quarti di finale del Mondiale del 1938 contro la Francia). Un ricordo senz'altro negativo è legato anche alle scandinave Danimarca e Svezia, famose soprattutto per il 2-2 che condannò gli azzurri all'eliminazione dal campionato europeo di calcio 2004; in particolare alla Svezia si deve anche la dolorosa mancata qualificazione al campionato del mondo 2018.